testata (2)
miur_esteso

Il treno della scienza – Mercoledì 30 Novembre ore 16,30 – Sala conferenze SVI spa

Ma … a  cosa serve la matematica?

Quante volte nella nostra vita ci siamo posti questa domanda o ce la siamo sentiti porre? è infatti difficile a volte capire il senso di studiare formule, teoremi, espressioni. E quante volte vi siete sentiti concordi con questa obiezione o viceversa, contrariati dallo svilimento di una disciplina che affonda le sue radici nelle civiltà più antiche e senza la quale probabilmente l’uomo sarebbe ancora a vivere nelle caverne?

Più volte ci siamo chiesti se l’ostilità per la materia derivi anche da un certo modo di insegnarla che l’ha resa troppo lontana dalla realtà, quasi come qualcosa di astratto, quando invece è proprio nella realtà fisica che la matematica affonda la sua essenza.

È anche da questa presa di coscienza che nel 2017 si è avviato il progetto “go math go” portato avanti dal professor Ezio Menchi e a cui hanno partecipato negli anni numerosi insegnati della scuola primaria e di scuola secondaria di primo grado.

Il progetto che ha visto partecipi un nutrito numero di insegnanti della scuola primaria e della secondaria di primo grado, è partito proprio da una revisione delle metodologie didattiche utilizzate in classe portando la lezione di matematica sulla dimensione del “fare matematica”.

I riscontri positivi, non hanno tardato ad arrivare, infatti sin dal primo anno, siamo riusciti a vedere le prime ricadute positive nelle prove invalsi.

E’ stato fin da subito evidente che i punti di forza e la carica innovativa siano da individuarsi nel nuovo approccio allo studio della matematica, che non è più astrattamente intesa come un insieme di regole da memorizzare e da applicare in contesti artefatti ma come uno strumento di modellizzazione e comprensione della realtà circostante.

A conclusione di questo percorso quinquennale ci è parso opportuno creare un momento di divulgazione e condivisione dei percorsi effettuati, che si terrà il 30 Novembre presso la sala convegni di Svi spa. L’iniziativa intitolata “ il treno della scienza”, vedrà la partecipazione di Ezio Menchi e di Pietro di Martino. 

Pietro Di Martino ha conseguito la laurea con lode in Matematica all’Università di Pisa nel 1998 e il dottorato di ricerca in Matematica (XIV ciclo) a Pisa. Dopo un assegno di ricerca biennale su un progetto nazionale FIRB, ha vinto il concorso per ricercatore in formazione. È diventato ricercatore nel settore scientifico disciplinare di Matematiche Complementari nel 2008, e dal 2016 è professore associato al dipartimento di Matematica.

Pietro Di Martino è membro della Commissione Italiana per l’Insegnamento della Matematica dal 2012, e responsabile per la matematica per l’Ateneo pisano del Piano Nazionale Lauree Scientifiche dal 2012.

È stato membro di comitati tecnici scientifici di progetti nazionali e regionali per la formazione insegnanti (Progetto M@t.abel, Laboratori del Sapere Scientifico).

Da sempre si è occupato e si occupa della formazione insegnanti, sia in servizio che in ingresso. In particolare, ha partecipato a tutti i percorsi di formazione insegnanti succedutisi nel tempo: SISS, TFA, PAS sia come docente, che come responsabile delle classi di concorso dell’area matematica.

Il treno della scienza, è anche un nuovo progetto della scuola che ha come obiettivo quello di supportare la didattica laboratoriale avviata con le attività di go math go, in termini di spazi e strumentazioni. Quale migliore sede della SVI spa, azienda con cui la scuola collabora da anni, leader nella costruzione di treni e macchinari per la manutenzione dei veicoli ferroviari.

A nome di tutto il personale scolastico ringraziamo Mauro Vannoni e Ivano Sambuchi per la costante disponibilità e generosità nei confronti dell’ Istituto Omnicomprensivo G. Marcelli.

“Le matematiche”


Programma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.